Vai al contenuto
Home » Categoria » S » Sangiovanni (Artist) » Sangiovanni (Album)

Sangiovanni (Album)

Pubblicità

Artista: Sangiovanni
Rilasciato: 14 Maggio 2021
Genere: Pop, Rap
Lingua: Italiana ITA/EU
Etichetta: Sugar Music
Premi:
Elenchi delle tracce:

  • Edizione Standard
    • 1 | Hype Alessandro La Cava, Stefano Tognini (4 Extract)
    • 2 | Malibu Alessandro La Cava, Dario Faini (5 Extract)
    • 3 | Tutta la notte – Dario Faini, Nicola Biasin (3 Extract)
    • 4 | Lady – Alessandro La Cava (2 Extract)
    • 5 | Guccy Bag Nicolas Biasin (1 Extract)
    • 6 | Maledetta primavera Gaetano Savio
  • Riedizione Digitale:
    • 1 | Perso nel buio Alex Andrea Vella, Sangiovanni, Francesca Calearo, Riccardo Scirè (1 Extract)
    • 2 | Raggi gamma Alessandro La Cava, Dario Faini, JxN, Dario Lombardi, Sangiovanni (2 Extract)
    • 3 | Malibu Alessandro La Cava, Dario Faini, Gregory Hein, Trevor Daniel
    • 4 | Hype Alessandro La Cava, Stefano Tognini
    • 5 | Malibu Alessandro La Cava, Dario Faini
    • 6 | Tutta la notte – Dario Faini, Nicola Biasin
    • 7 | Lady – Alessandro La Cava
    • 8 | Guccy Bag Nicolas Biasin
    • 9 | Maledetta primavera Gaetano Savio

Hype 

Ora che parlano
Ne sei affascinata
Non ti vedo più pura
E mi mette paura
Sembri la mia ex
Quella pazza malata
E non è da te
Forse non sei cambiata
Ma chi vuoi che sia
A darti un po’ di amore
Se ci hai bruciati con della benzina

Dici che è finita anche l’hype
Ma tu che cosa ne sai
Se poi ritorni indietro e fa più male
Spogliarmi di quello che vuoi
Che tanto poi te ne vai
E lasci scritto non contare mai su di me

E le tue foto girano
Ed impazzisco
E tu eri già impazzita
Quando hai visto il mio profilo insta
Forse mi ami solo per questo
Forse i miei sono solo pensieri sbagliati
Come dici tu
Ma mettiti in testa
Che un diamante non ti renderà più bella di prima

Dici che è finita anche l’hype
Ma tu che cosa ne sai
Se poi ritorni indietro e fa più male
Spogliarmi di quello che vuoi
Che tanto poi te ne vai
E lasci scritto non contare mai su di me

Sai che guardo le gocce
Stanno scendendo
Sopra il rossetto
Si scioglie il trucco
E vedo chi sei
Davvero
Se c’è una cosa che odio nella vita
Sono le bugie e tu le dici anche convinta
Sapendo che mi perdi
Sapendo che rovini
Quello che pensavi fosse l’amore della tua vita

Dici che è finita anche l’hype
Ma tu che cosa ne sai
Se poi ritorni indietro e fa più male
Spogliarmi di quello che vuoi
Che tanto poi te ne vai
E lasci scritto non contare mai su di me
Non contare mai su di me
Non contare mai su di me
Oh oh oh oh oh
E lasci scritto non contare mai su di me

Writers: Alessandro La Cava, Stefano Tognini



Malibu 

Son le parole tue, no?
Tu non bisticci mai?

Ci piace giocare
Facciamo le marachelle quando bisticciamo
Ti stringo la faccia e ti metto la mano sul cuore
E sorridiamo
Quando ti arrabbi hai una faccia dolcissima
Siamo due scemi
E sì che mi piace, alla follia

Tu fai quelle facce-e
Mi tieni il broncio-o
Se ti tolgo il trucco-o
Ma lo sai che sei ancora più bella
Quattro di notte-e
Luci si spengono
I cuori si bruciano
E fanno le scintille

Nella città-tà-tà
Di notte si ta-ta-tace
Ancora che ta-ta-t’amo
Come un bambino con le figurine
La paranoia-ia-ia
Se poi te ne va-va-vai
E le braccia di un’altra-tra
Non fermano il tempo come con le tue, sì

Strette, ferme le lancette
Siamo sulle giostre
Salgo io poi sali pure tu
Nel mentre, guardiamo dall’alto
Mezzo continente
Se vuoi ti compro tutta Malibu
Se vuoi ti compro tutta Malibu

Siamo due stelle, guardano tutti
Sei ancora piccola se ti imbarazzi
Quando ti regalo un po’ di carezze
Oppure ti faccio troppi complimenti
Baciami subito
Che manco mi accorgo
Che il cielo non è solo nostro
Ma il battito sì, quando
Ho le guance rosse-e
Gli occhi di ghiaccio-o
Rimango di stucco-o
Quando mi dici: “Siamo imperfetti”
Quattro di notte-e
Le luci si spengono
Labbra s’incollano
E dopo non si staccano mai

Strette, ferme le lancette
Siamo sulle giostre
Salgo io poi sali pure tu
Nel mentre, guardiamo dall’alto
Mezzo continente
Se vuoi ti compro tutta Malibu
Se vuoi ti compro tutta Malibu

Nella città-tà-tà
Di notte si ta-ta-tace
Faccio m’ama non m’ama
Come i bambini con le margherite
La paranoia-ia-ia
Se poi te ne va-va-vai
E le braccia di un’altra-tra
Non fermano il tempo come con le tue, sì

Strette, ferme le lancette
Siamo sulle giostre
Salgo io poi sali pure tu
Nel mentre, guardiamo dall’alto
Mezzo continente
Se vuoi ti compro tutta Malibu
Se vuoi ti compro tutta Malibu
(Yah-yah, yah-yah)
Se vuoi ti compro tutta Malibu

Writers: Alessandro La Cava, Dario Faini



Tutta la notte 

Un, due, tre, quattro
Un, due, tre, quattro

Hai una una brutta impressione di me
Sembra l’alta pressione
Quando respiri forte sul lobo passando la lingua
Sto già in confusione
Che brutte parole che usi parlando di me
Dici che non ci credo abbastanza
Che non vorrei stare una vita con te
Tu invece può darsi che vuoi ritrovarti
Col mio anello al dito e una casa a Milano all’ultimo piano
Tra un po’ di anni non sarebbe male
Perché pensi il contrario se il mio istinto è perverso
Ed entrarti più dentro a quel mondo che hai dentro
Per girarlo tutto e farmi una cultura mondiale
E spogliarti nuda con i vestiti addosso
Le forme più belle sono quelle che tieni nascoste

C’è tempo di farlo quel sesso malato
Sopra il letto senza vestiti

Tutta la notte
Tutta la notte, tutta la notte, tutta la notte, tutta la notte con te
Tutta la notte, tutta la notte, tutta la notte, tutta la notte io e te

Poche assurdità, una vita insieme
Vogliamo bruciare le tappe mente guardiamo le stelle
Queste frasi fatte preferisco evitarle
Così magari il futuro sarà un po’ più dolce con noi

C’è tempo di farlo, quel sesso malato
Sopra il letto senza vestiti

Tutta la notte
Tutta la notte, tutta la notte, tutta la notte, tutta la notte con te
Tutta la notte, tutta la notte, tutta la notte, tutta la notte io e te

Tutta la, tutta la
Tutta la vita con te
Ho il tempo di farlo
Ho trovato il coraggio
Di dirtelo in faccia
Di dirti che voglio stare una vita con te

Tutta la notte
Tutta la notte, tutta la notte, tutta la notte, tutta la notte con te
Tutta la notte, tutta la notte, tutta la notte, tutta la notte io e te
Tutta la notte, tutta la notte, tutta la notte, tutta la notte con te
Tutta la notte, tutta la notte, tutta la notte, tutta la notte io e te

Un, due, tre, quattro
Un, due, tre, quattro

Writers: Dario Faini, Nicola Biasin,Giovanni Pietro Damian



Lady 

Sei così bambina
Ed io così maturo
Che non può funzionare
Ma c’ho bisogno di amore
Ed è così bello, sì
Mi fai tornare bimbo
Come quando mamma mi dava il bacino
Prima di andare a letto
E non è detto
Siamo in un tunnel al buio
Senza visore notturno
Non ho paura di nulla
Ma Cupido mi aspetta
Per farmi uno scherzo di merda
Lanciarmi una freccia sul petto

E sarai per sempre
E sarai per sempre la mia lady, la-la-la-la
Perché entri in punta di piedi, la-la-la-la
E la mia vita è irregolare come le rockstar
Girando la città, ma a luci spente
Capirò che sei la mia lady, lady, lady, lady

Non ti piaceva un altro?
Ma che fine ha fatto?
Okay che sono bello, ma non così tanto
Cosa stai cercando?
Su quel piedistallo, okay che sono alto
E che ti tratto bene
Ho una proposta sexy da farti, cresciamo insieme
Dammi il tuo cuore, baby
Farò di te una donna
Baciami sulla bocca con il rossetto rosa
Per la tua prima volta
Siamo la coppia perfetta
Cupido la lanci ‘sta freccia?
Che sono qui che ti aspetto

E sarai per sempre
E sarai per sempre la mia lady, la-la-la-la
Perché entri in punta di piedi, la-la-la-la
E la mia vita è irregolare come le rockstar
Girando la città, ma a luci spente
Capirò che sei la mia lady, lady, lady, lady

Sei così bambina e lo sono pure io
Cupido ha lanciato ‘sta freccia

E sarai per sempre la mia lady, la-la-la-la
Perché entri in punta di piedi, la-la-la-la
E la mia vita è irregolare come le rockstar
Girando la città, ma a luci spente
Capirò che sei la mia lady, lady, lady, lady

Writers: Alessandro La Cava



Guccy Bag

Penso che sei più bella di me
Penso che il passato faccia male
Ma ora sono qui per dirti che

Ti regalo una bag di Gucci se mi togli i dubbi
Se mi cuci i buchi, se mi chiudi le ferite
Non amo le luci, non amo le bullshit
Non mi dire le bugie e sono più felice
Una bag di Gucci, non amo le luci, non amo le bullshit
Non mi dire le bugie se mi togli i dubbi
Se mi cuci i buchi, se mi chiudi le ferite
Sono più felice

Scusa sono malato ma l’atto l’ho fatto
È stato caldo come il sole che scalda l’asfalto
Ho avuto tatto di scatto sentivo bagnato
Dopo solo un bacio intenso senz’averti toccato
Ti sei aggrappata al mio maglione come al cornicione
Di quel palazzo grigio scuro dove facevo le prove
Ansimavi e gli origami disegnavi sul mio collo
Tornato a casa avevo il tuo respiro addosso
Mi hai lasciato senza fiato come tutte le volte
La salita è stata dura però è peggio la morte
Quel panorama visto ci sta, non aveva prezzo
Ne è valsa la pena ma la tua bellezza è meglio
Ti dispiace che abbia dubbi but tu li risolvi
Butto tutti i giorni scuri quando penso troppo a tutti
Poi ti vedo e mi si annullano tutti i pensieri brutti
Mi dai un bacio, sa di “Ti amo”, però non distinguo i gusti

Penso che sei più bella di me
Penso che il passato faccia male
Ma ora sono qui per dirti che

Ti regalo una bag di Gucci se mi togli i dubbi
Se mi cuci i buchi, se mi chiudi le ferite
Non amo le luci, non amo le bullshit
Non mi dire le bugie e sono più felice
Una bag di Gucci, non amo le luci, non amo le bullshit
Non mi dire le bugie se mi togli i dubbi
Se mi cuci i buchi, se mi chiudi le ferite
Sono più felice

Devo preservarmi per salvarmi da diversi drammi (drammi)
Devo stare attento pure agli altri (agli altri)
Non voglio giocare un’altra volta a scacchi sennò poi ne usciamo matti (matti)
Voglio diffidare causa mio passato che non è passato dopo anni
Non voglio arrivare a fare un’altra guerra quindi depongo le armi (basta)Penso che sei più bella di me
Penso che il passato faccia male
Ma ora sono qui per dirti

Ti regalo una bag di Gucci se mi togli i dubbi
Se mi cuci i buchi, se mi chiudi le ferite
Non amo le luci, non amo le bullshit
Non mi dire le bugie e sono più felice
Una bag di Gucci, non amo le luci, non amo le bullshit
Non mi dire le bugie se mi togli i dubbi
Se mi cuci i buchi, se mi chiudi le ferite
Sono più felice

Writers: Nicolas Biasin



Maledetta primavera

Mi hai preso a fulmini
E stavo sotto agli alberi
Non potevo coprirmi
Mi faccio una doccia
Per toglierti dagli occhi
Ma rimani come il rimmel che cola sul mio viso
E non pensavo potessi farmi del male
Bruciarmi le mani

Se per innamorarmi basta un’ora
Che fretta c’era
Maledetta primavera
Che fretta c’era
Se fa male solo a me

Non posso provare rancore anche se
Volevi solo giocare ma ora ti
Amo davvero fuori dal letto e tu un po’ di meno
Fa male al petto se ci ripenso, ancora ci spero
Che torni da me
Dicendomi che
Quella notte non basta
Che ne vuoi un’altra
E che non mi lasci come hai già fatto
Ma rimani insieme a me

Se per innamorarmi basta un’ora
Che fretta c’era
Maledetta primavera
Che fretta c’era
Lo sappiamo io e te
Lo sappiamo io e te

Writers: Gaetano Savio


Perso nel buio

Video


Testo

Vedo la rabbia nei tuoi occhi
Quando mi guardi
A volte è meglio
Lasciarsi andare per volersi bene
Ti ho salutata dal treno con la mano
Piangevi, piangevo pure io
Ora piove dal cielo sul vetro
Non credo che io possa dirti addio
Che io possa dirti addio

Sono perso nel buio e non trovo la luce
Sono dentro ad un loop
Nei pensieri miei ci sei sempre tu
Sono perso nel buio e non trovo la luce
Sono dentro ad un loop
Nei pensieri miei ci sei sempre tu
Ci sei sempre tu

Ma quanto tempo perdi a pensare a chi devi essere
È solo un gioco a perdere lo zelo di chi sei
Fanno a gara per bruciarti e poi giocare con la cenere
Sono bambini in spiaggia con i castelli di sabbia

Io non voglio giustamente solo esistere per te
Ma essere la tua ragione di vita
Ti presterei le ali per fuggire i temporali e ritrovare un’uscita
Forse sei solo in quella parte del mondo
Di chi forse in fondo non aveva torto
E non gli han dato ragione
Di chi non ha un contorno ma infiniti colori
Di chi non danno ascolto perché ha troppo rumore

Questo è tutto ciò
Che voglio amare di te

Sono perso nel buio e non trovo la luce
Sono dentro ad un loop
Nei pensieri miei ci sei sempre tu
Sono perso nel buio e non trovo la luce
Sono dentro ad un loop
Nei pensieri miei ci sei sempre tu
Ci sei sempre tu

E se ti perdi nel buio e non trovi la luce
Vieni a chiedermi aiuto
Sono sempre qui, sono qui con te
E quando fuori fa buio segui sempre la luna
Esci fuori dal loop
Io son sempre qui, qui vicino a te, qui vicino a te

 

Writers: Alex Andrea Vella, Sangiovanni, Francesca Calearo, Riccardo Scirè


Raggi gamma 

E se mi guardi così si fermano anche le onde
E i raggi gamma non saranno così, così, così
Non saranno più un dramma
E le mezze stagioni ritorneranno
E oggi prendo la metro
Per portarti un regalo un po’ strano
Che se sorridi è così, così, così
che tutto torna umano

Mi sento un ragazzino alla prima cotta
Non ci sono più gli uomini di una volta
Ho gli occhi a cuoricino per quanto sei bella
Il tuo amore spazza via le giornate di pioggia
Sai che ho mille problemi
Mille pensieri in testa, ma tu me li risolvi
Più o meno tutte le volte ti prendi cura di me
Anche quando non serve
No no, non è la mia prima volta
Ma sei la mia prima volta
Perché non ho conosciuto qualcuno come te
Lo sai cosa mi passa per la testa

E se mi guardi così si fermano anche le onde
E i raggi gamma non saranno così, così, così
Non saranno più un dramma
E le mezze stagioni ritorneranno
E oggi prendo la metro
Per portarti un regalo un po’ strano
Che se sorridi è così, così, così
Che tutto torna umano

Che mangio a pranzo se non ho fame
Che faccio adesso se non ci sei
Avevo bisogno di un po’ di spazio
Ma ora ti penso e lo sai
Cosa mi passa per la testa

E se mi guardi così si fermano anche le onde
E i raggi gamma non saranno così, così, così
Non saranno più un dramma
E le mezze stagioni ritorneranno
E oggi prendo la metro
Per portarti un regalo un po’ strano
Che se sorridi è così, così, così
Che tutto torna umano

Che tutto torna umano
Che tutto torna umano
Che tutto torna umano

Writers: Alessandro La Cava, Dario Faini, JxN, Dario Lombardi, Sangiovanni


Malibu 

Son le parole tue, no?
Tu non bisticci mai?

Ci piace giocare
Facciamo le marachelle quando bisticciamo
Ti stringo la faccia e ti metto la mano sul cuore
E sorridiamo
Quando ti arrabbi hai una faccia dolcissima
Siamo due scemi
E sì che mi piace, alla follia

Tu fai quelle facce-e
Mi tieni il broncio-o
Se ti tolgo il trucco-o
Ma lo sai che sei ancora più bella
Quattro di notte-e
Luci si spengono
I cuori si bruciano
E fanno le scintille

Nella città-tà-tà
Di notte si ta-ta-tace
Ancora che ta-ta-t’amo
Come un bambino con le figurine
La paranoia-ia-ia
Se poi te ne va-va-vai
E le braccia di un’altra-tra
Non fermano il tempo come con le tue, sì

Strette, ferme le lancette
Siamo sulle giostre
Salgo io poi sali pure tu
Nel mentre, guardiamo dall’alto
Mezzo continente
Se vuoi ti compro tutta Malibu
Se vuoi ti compro tutta Malibu

Siamo due stelle, guardano tutti
Sei ancora piccola se ti imbarazzi
Quando ti regalo un po’ di carezze
Oppure ti faccio troppi complimenti
Baciami subito
Che manco mi accorgo
Che il cielo non è solo nostro
Ma il battito sì, quando
Ho le guance rosse-e
Gli occhi di ghiaccio-o
Rimango di stucco-o
Quando mi dici: “Siamo imperfetti”
Quattro di notte-e
Le luci si spengono
Labbra s’incollano
E dopo non si staccano mai

Strette, ferme le lancette
Siamo sulle giostre
Salgo io poi sali pure tu
Nel mentre, guardiamo dall’alto
Mezzo continente
Se vuoi ti compro tutta Malibu
Se vuoi ti compro tutta Malibu

Nella città-tà-tà
Di notte si ta-ta-tace
Faccio m’ama non m’ama
Come i bambini con le margherite
La paranoia-ia-ia
Se poi te ne va-va-vai
E le braccia di un’altra-tra
Non fermano il tempo come con le tue, sì

Strette, ferme le lancette
Siamo sulle giostre
Salgo io poi sali pure tu
Nel mentre, guardiamo dall’alto
Mezzo continente
Se vuoi ti compro tutta Malibu
Se vuoi ti compro tutta Malibu
(Yah-yah, yah-yah)
Se vuoi ti compro tutta Malibu

Writers: Alessandro La Cava, Dario Faini, Gregory Hein, Trevor Daniel

Hype 

Ora che parlano
Ne sei affascinata
Non ti vedo più pura
E mi mette paura
Sembri la mia ex
Quella pazza malata
E non è da te
Forse non sei cambiata
Ma chi vuoi che sia
A darti un po’ di amore
Se ci hai bruciati con della benzina

Dici che è finita anche l’hype
Ma tu che cosa ne sai
Se poi ritorni indietro e fa più male
Spogliarmi di quello che vuoi
Che tanto poi te ne vai
E lasci scritto non contare mai su di me

E le tue foto girano
Ed impazzisco
E tu eri già impazzita
Quando hai visto il mio profilo insta
Forse mi ami solo per questo
Forse i miei sono solo pensieri sbagliati
Come dici tu
Ma mettiti in testa
Che un diamante non ti renderà più bella di prima

Dici che è finita anche l’hype
Ma tu che cosa ne sai
Se poi ritorni indietro e fa più male
Spogliarmi di quello che vuoi
Che tanto poi te ne vai
E lasci scritto non contare mai su di me

Sai che guardo le gocce
Stanno scendendo
Sopra il rossetto
Si scioglie il trucco
E vedo chi sei
Davvero
Se c’è una cosa che odio nella vita
Sono le bugie e tu le dici anche convinta
Sapendo che mi perdi
Sapendo che rovini
Quello che pensavi fosse l’amore della tua vita

Dici che è finita anche l’hype
Ma tu che cosa ne sai
Se poi ritorni indietro e fa più male
Spogliarmi di quello che vuoi
Che tanto poi te ne vai
E lasci scritto non contare mai su di me
Non contare mai su di me
Non contare mai su di me
Oh oh oh oh oh
E lasci scritto non contare mai su di me

Writers: Alessandro La Cava, Stefano Tognini



Tutta la notte 

Un, due, tre, quattro
Un, due, tre, quattro

Hai una una brutta impressione di me
Sembra l’alta pressione
Quando respiri forte sul lobo passando la lingua
Sto già in confusione
Che brutte parole che usi parlando di me
Dici che non ci credo abbastanza
Che non vorrei stare una vita con te
Tu invece può darsi che vuoi ritrovarti
Col mio anello al dito e una casa a Milano all’ultimo piano
Tra un po’ di anni non sarebbe male
Perché pensi il contrario se il mio istinto è perverso
Ed entrarti più dentro a quel mondo che hai dentro
Per girarlo tutto e farmi una cultura mondiale
E spogliarti nuda con i vestiti addosso
Le forme più belle sono quelle che tieni nascoste

C’è tempo di farlo quel sesso malato
Sopra il letto senza vestiti

Tutta la notte
Tutta la notte, tutta la notte, tutta la notte, tutta la notte con te
Tutta la notte, tutta la notte, tutta la notte, tutta la notte io e te

Poche assurdità, una vita insieme
Vogliamo bruciare le tappe mente guardiamo le stelle
Queste frasi fatte preferisco evitarle
Così magari il futuro sarà un po’ più dolce con noi

C’è tempo di farlo, quel sesso malato
Sopra il letto senza vestiti

Tutta la notte
Tutta la notte, tutta la notte, tutta la notte, tutta la notte con te
Tutta la notte, tutta la notte, tutta la notte, tutta la notte io e te

Tutta la, tutta la
Tutta la vita con te
Ho il tempo di farlo
Ho trovato il coraggio
Di dirtelo in faccia
Di dirti che voglio stare una vita con te

Tutta la notte
Tutta la notte, tutta la notte, tutta la notte, tutta la notte con te
Tutta la notte, tutta la notte, tutta la notte, tutta la notte io e te
Tutta la notte, tutta la notte, tutta la notte, tutta la notte con te
Tutta la notte, tutta la notte, tutta la notte, tutta la notte io e te

Un, due, tre, quattro
Un, due, tre, quattro

Writers: Dario Faini, Nicola Biasin,Giovanni Pietro Damian



Lady 

Sei così bambina
Ed io così maturo
Che non può funzionare
Ma c’ho bisogno di amore
Ed è così bello, sì
Mi fai tornare bimbo
Come quando mamma mi dava il bacino
Prima di andare a letto
E non è detto
Siamo in un tunnel al buio
Senza visore notturno
Non ho paura di nulla
Ma Cupido mi aspetta
Per farmi uno scherzo di merda
Lanciarmi una freccia sul petto

E sarai per sempre
E sarai per sempre la mia lady, la-la-la-la
Perché entri in punta di piedi, la-la-la-la
E la mia vita è irregolare come le rockstar
Girando la città, ma a luci spente
Capirò che sei la mia lady, lady, lady, lady

Non ti piaceva un altro?
Ma che fine ha fatto?
Okay che sono bello, ma non così tanto
Cosa stai cercando?
Su quel piedistallo, okay che sono alto
E che ti tratto bene
Ho una proposta sexy da farti, cresciamo insieme
Dammi il tuo cuore, baby
Farò di te una donna
Baciami sulla bocca con il rossetto rosa
Per la tua prima volta
Siamo la coppia perfetta
Cupido la lanci ‘sta freccia?
Che sono qui che ti aspetto

E sarai per sempre
E sarai per sempre la mia lady, la-la-la-la
Perché entri in punta di piedi, la-la-la-la
E la mia vita è irregolare come le rockstar
Girando la città, ma a luci spente
Capirò che sei la mia lady, lady, lady, lady

Sei così bambina e lo sono pure io
Cupido ha lanciato ‘sta freccia

E sarai per sempre la mia lady, la-la-la-la
Perché entri in punta di piedi, la-la-la-la
E la mia vita è irregolare come le rockstar
Girando la città, ma a luci spente
Capirò che sei la mia lady, lady, lady, lady

Writers: Alessandro La Cava



Guccy Bag

Penso che sei più bella di me
Penso che il passato faccia male
Ma ora sono qui per dirti che

Ti regalo una bag di Gucci se mi togli i dubbi
Se mi cuci i buchi, se mi chiudi le ferite
Non amo le luci, non amo le bullshit
Non mi dire le bugie e sono più felice
Una bag di Gucci, non amo le luci, non amo le bullshit
Non mi dire le bugie se mi togli i dubbi
Se mi cuci i buchi, se mi chiudi le ferite
Sono più felice

Scusa sono malato ma l’atto l’ho fatto
È stato caldo come il sole che scalda l’asfalto
Ho avuto tatto di scatto sentivo bagnato
Dopo solo un bacio intenso senz’averti toccato
Ti sei aggrappata al mio maglione come al cornicione
Di quel palazzo grigio scuro dove facevo le prove
Ansimavi e gli origami disegnavi sul mio collo
Tornato a casa avevo il tuo respiro addosso
Mi hai lasciato senza fiato come tutte le volte
La salita è stata dura però è peggio la morte
Quel panorama visto ci sta, non aveva prezzo
Ne è valsa la pena ma la tua bellezza è meglio
Ti dispiace che abbia dubbi but tu li risolvi
Butto tutti i giorni scuri quando penso troppo a tutti
Poi ti vedo e mi si annullano tutti i pensieri brutti
Mi dai un bacio, sa di “Ti amo”, però non distinguo i gusti

Penso che sei più bella di me
Penso che il passato faccia male
Ma ora sono qui per dirti che

Ti regalo una bag di Gucci se mi togli i dubbi
Se mi cuci i buchi, se mi chiudi le ferite
Non amo le luci, non amo le bullshit
Non mi dire le bugie e sono più felice
Una bag di Gucci, non amo le luci, non amo le bullshit
Non mi dire le bugie se mi togli i dubbi
Se mi cuci i buchi, se mi chiudi le ferite
Sono più felice

Devo preservarmi per salvarmi da diversi drammi (drammi)
Devo stare attento pure agli altri (agli altri)
Non voglio giocare un’altra volta a scacchi sennò poi ne usciamo matti (matti)
Voglio diffidare causa mio passato che non è passato dopo anni
Non voglio arrivare a fare un’altra guerra quindi depongo le armi (basta)Penso che sei più bella di me
Penso che il passato faccia male
Ma ora sono qui per dirti

Ti regalo una bag di Gucci se mi togli i dubbi
Se mi cuci i buchi, se mi chiudi le ferite
Non amo le luci, non amo le bullshit
Non mi dire le bugie e sono più felice
Una bag di Gucci, non amo le luci, non amo le bullshit
Non mi dire le bugie se mi togli i dubbi
Se mi cuci i buchi, se mi chiudi le ferite
Sono più felice

Writers: Nicolas Biasin



Maledetta primavera

Mi hai preso a fulmini
E stavo sotto agli alberi
Non potevo coprirmi
Mi faccio una doccia
Per toglierti dagli occhi
Ma rimani come il rimmel che cola sul mio viso
E non pensavo potessi farmi del male
Bruciarmi le mani

Se per innamorarmi basta un’ora
Che fretta c’era
Maledetta primavera
Che fretta c’era
Se fa male solo a me

Non posso provare rancore anche se
Volevi solo giocare ma ora ti
Amo davvero fuori dal letto e tu un po’ di meno
Fa male al petto se ci ripenso, ancora ci spero
Che torni da me
Dicendomi che
Quella notte non basta
Che ne vuoi un’altra
E che non mi lasci come hai già fatto
Ma rimani insieme a me

Se per innamorarmi basta un’ora
Che fretta c’era
Maledetta primavera
Che fretta c’era
Lo sappiamo io e te
Lo sappiamo io e te

Writers: Gaetano Savio

Enable Notifications OK No thanks