Vai al contenuto
Home » Start (Album)

Start (Album)

Pubblicità

Artist: Luciano Ligabue
Released: March 8, 2019
Genre: Rock
Language: Italian
Label: Warner Music GroupWarner Music Italy | Zoo Aperto
Prize:

  •   4/5 June 2019 Seat Music Awards 2019 (Album Award “Seat Music Awards 2019”)

Track listings:

  • 1 | Polvere di stelle – Luciano Ligabue (3 Extract)
  • 2 | Ancora noi – Luciano Ligabue
  • 3 | Luci d’America – Luciano Ligabue (1 Extract)
  • 4 | Quello che mi fa la guerra Luciano Ligabue
  • 5 | Mai dire mai  – Luciano Ligabue
  • 6 | Certe donne brillano Luciano Ligabue (2 Extract)
  • 7 | Vita morte e miracoli Luciano Ligabue
  • 8 | La cattiva compagnia Luciano Ligabue
  • 9 | Io in questo mondo Luciano Ligabue
  • 10 | Il tempo davanti Luciano Ligabue

Polvere di stelle

Io non ti conosco
Tu non conosci me
Hai mai conosciuto qualche d’uno per davvero?
Non è una scusa buona
Non è una scusa e basta
Hai mai conosciuto qualche d’uno che ti conosca?

Vieni vedermi in mano
Se pensi che sia un bluff
Ma c’è qualcosa ancora giuro sotto questa pelle
Non morirà nessuno
Morire poi perché
Dicono che siamo tutti polvere di stelle

Ho bisogno di te
Che hai bisogno di me
Per cambiare il tuo mondo
Hai bisogno di me
Che ho bisogno di te
Per cambiare il mio mondo

È sempre testa o croce
È sempre a lotteria
Però come si dice
Ne vedremo delle belle
Non serve troppa luce
Per la nostra fotografia
Ti ricordi o no che siamo polvere di stelle?

Ho bisogno di te che hai bisogno di me
Per cambiare il tuo mondo
Hai bisogno di me
Che ho bisogno di te
Per cambiare il mio mondo

La luna è quasi piena
Il sangue nelle vene
C’è un cerchio che si chiude

Ho bisogno di te
Che hai bisogno di me
Diamo senso ad un giorno

Coi tuoi trucchi senza inganni
Vuoi le cose come stanno
Eccoti, eccomi
Eccoci
Ho i tuoi piedi ben piantati
E poi i sogni più agitati
Muoviti muovimi
Muovici

Ho bisogno di te
Che hai bisogno di me
Per cambiare il tuo mondo
Hai bisogno di me
Che ho bisogno di te
Per cambiare il mio mondo

La luna è quasi piena
Il sangue nelle vene
C’è un cerchio che si chiude
Ho bisogno di te
Che hai bisogno di me
Diamo senso ad un giorno  

Writers: Luciano Ligabue


Ancora noi 

I miei amici sono tutti qui intorno
E ci tocchiamo un’altra volta i bicchieri
Ci diamo ancora addosso
Ridiamo a più non posso
Qui non c’è posto per rimpianti o sospiri neanche un po’
Qui proprio non si può

Le facce sembrano più belle di un tempo
Ma è molto meglio se nessuno mi sente
Si vede come siamo e come eravamo
E ai permalosi intanto ancora più insulti

Tutto il vuoto è troppo vuoto da riempire
La paura che faceva vergognare
Il mattino che ogni volta è arrivato prima o poi

Siamo rimasti ancora noi
Siamo ancora noi
È stato tutto vero
Sarà comunque vero
E fino all’ultimo respiro

Il “Mecco” fa le sue battute a mitraglia
E proprio lui con la sua dura battaglia
Non si risparmia niente
E ci ripete sempre
Che di lasciarci proprio non ce n’ha voglia

Tutto il buio da dover attraversare
Il dolore che rendeva troppo soli
La nottata da passare che passava prima o poi

Siamo rimasti ancora noi
Siamo ancora noi
È stato tutto vero
Sarà comunque vero
E fino all’ultimo respiro

Tutto il vuoto è troppo vuoto da riempire
La paura che faceva vergognare
Il mattino che ogni volta è arrivato prima o poi

Siamo rimasti ancora noi
Siamo ancora noi

È stato tutto vero
Sarà comunque vero
E fino all’ultimo respiro

Writers:  Luciano Ligabue


Luci d’America 

Vieni qui e guarda fuori
Fammi un po’ vedere come tu la vedi
Io vedo fumo sulle macerie
Tu guardi nello stesso punto e sorridi

Dai che allora andiamo al mare
La penisola intanto riesce a galleggiare
Facciamo che guido e tu guardi fuori
Perché a guardare resti tu la migliore

E serve pane e fortuna
Serve vino e coraggio
Soprattutto ci vogliono
Buoni compagni di viaggio

Le luci d’America
Le stelle sull’Africa
Si accende lo spettacolo
Le luci che ti scappano dall’anima

Vieni qui andiamo fuori
Fuori da uno schermo, dalle mie prigioni
C’è ancora il sole che fa il suo lavoro
Sui Santi subito e sui tagliagole
Prestami i tuoi occhi ancora che io guardo un dito
Mentre tu la luna
E fatti vicina, un po’ più vicina
Che adesso voglio un altro panorama

E serve pane e fortuna
Serve vino e coraggio
Soprattutto ci vogliono buoni compagni di viaggio

Le luci d’America
Le stelle sull’Africa
Si accende lo spettacolo
Le luci che ti scappano dall’anima
La luce dell’Africa
Le stelle d’America

E fra distruzione e meraviglia
E tu che mi aspetti sulla soglia
Di certi miracoli
Uno può accorgersi
Solo da sveglio

Le luci d’America
Le stelle sull’Africa
Si accende lo spettacolo
Le luci che ti scappano dall’anima
La luce dell’Africa
Le stelle d’America

Writers: Luciano Ligabue


Quello che mi fa la guerra

 Quello che mi fa la guerra
Ce l’ha con me ce l’ho con me
Sono io che gli do corda
Sembra duro come il ferro
Non ha pietà è sempre qua
Con quell’aria da bastardo
Quello che l’affitto non me l’ha pagato mai
La verità che so la sa da sempre pure lui

A quella faccia che ho quelle scarpe in cui sto
Quello che mi fa la guerra
A quella casa in cui sto
Quello specchio che ho
Quello che mi fa la guerra

Quello che mi fa la guerra sta qui con me
Il suo perchè sembra pura cattiveria
Vive nella mia memoria non va più via
Ha nostalgia di quando dava più battaglia
Finge di dormire ma non ha dormito mai
La verità che so la sa da sempre pure lui

A quella faccia che ho
Quelle scarpe in cui sto
Quello che mi fa la guerra
A quella casa in cui sto
Quello specchio che ho
Quello che mi fa la guerra

Quello che l’affitto non me l’ha pagato mai
La verità che so la sa da sempre pure lui

A quella faccia che ho
Quelle scarpe in cui sto
Quello che mi fa la guerra
A quella casa in cui sto
Quello specchio che ho
Quello che mi fa la guerra

Writers: Luciano Ligabue


Mai dire mai 

La volta che ti ho vista
Fra quelle in cui ti ho vista
La volta che hai capito che ho capito
La volta che era scritto che cambiava tutto
La volta che non sono più partito
La prima cena vera
La prima doccia insieme
Il primo vero scazzo, il primo viaggio
E tutte le altre volte una dietro l’altra
Erano soltanto il primo assaggio

Vorrei dirti di meglio
Vorrei dirti di più
Tutto quello che manca
Devi mettercelo tu
Che festeggi ogni giorno
Come tu soltanto sai
E ogni giorni mi fai dire
Mai dire mai

Le volte della rabbia
E quelle senza freni
Le volte che non erano abbastanza
E tutte quelle volte
Nessuno ce le ha tolte
Non c’è nessuna data di scadenza

Vorrei dirti di meglio
Vorrei dirti di più
Tutto quello che manca
Devi mettercelo tu
Che festeggi ogni giorno
Come tu soltanto sai
E ogni giorno mi fai dire
Mai dire mai

Voglio dirti di meglio
Voglio dirti di più
Voglio farti sentire come vuoi sentirti tu
Che ti fidi del mondo
Come tu soltanto sai
E ogni giorni mi ricordi che
Mai dire mai

Writers: Luciano Ligabue


Certe donne brillano 

Parliamo di te che dove sei finita
Figurati se la vita ti ha cambiata
Qualcuno ti avrà magari trattenuta
So che non si sa mai
Parliamo di te che ridi quando vieni
O ridi di me o stai davvero bene
Chissà chi sarai lì sotto le tue creme
Forse adesso lo sai

Certe donne brillano
Certe donne bastano
Certe donne chiamano di notte
Che ti piaccia oppure no

Parliamo di te che mi tenevi in tasca
Scegliendola tu la dose d’aria fresca
Tenendomi lì, scordandotene presto
Tanto dai prima o poi
Parliamo di te che ti aspettavi troppo
In cambio però ci hai messo sempre tutto
Adesso lo sai che cosa non ti ho detto
E forse mi scuserai

Forse i ricordi non sono bugiardi
Non più di tanto almeno
Forse i ricordi magari ti ricordi
Un po’ come ti viene

Certe donne brillano
Certe donne bastano
Certe donne chiamano di notte
Che ti piaccia oppure no
Certe donne brillano
Certe donne restano
Certe donne dicono presente
Sono andate via da un po’

Forse i ricordi non sono balordi
O non come si crede
Forse i ricordi ma sì che ti ricordi
Davvero come viene

Certe donne brillano
Certe donne bastano
Certe donne chiamano di notte
Che ti piaccia oppure no
Certe donne brillano
Certe donne restano
Certe donne dicono presente
Sono andate via da un po’
Già via da un po’

Writers: Luciano Ligabue


Vita morte e miracoli 

Raccontami tutto
Vita morte e miracoli
Brutte cadute e spettacoli di fuochi
Artificiali e verissimi
Superficiali e purissimi di tutto

Tutte le corse ad ostacoli di tutto
Tutti quei giorni cantabili di notte
Artificiali e crudissimi
Superficiali e bellissimi
E fammi vedere la lacrima che deve uscire
E fammi vedere la lacrima che se ne va
E prenditi il tempo che serve
Magari la bolla in cui siamo non scoppierà

Ma tu dimmi tutto
Che ne so proprio pochissimo di tutto
Corpi celesti collidono di notte
E tutti quei sogni verissimi
Senza ritegno e bellissimi di tutto

Fammi vedere la lacrima che non si tiene
E fammi vedere la lacrima che se ne va
Il tempo è soltanto un concetto
Magari la bolla in cui siamo si allargherà

Mi puoi dire tutto
Vita morte e miracoli

Writers: Luciano Ligabue


La cattiva compagnia

 Una musica dentro che nessuno può sentire
Mentre fuori ripeti che va ancora tutto bene
Le tue buone ragioni
Sono tutte un po’ più in là
Ci si fa troppo male dentro troppa verità

Una musica dentro che non smette di suonare
E vorresti una tregua senza croci da portare
La pazienza infinita chissà quanto tempo fa
E la mina vagante sta vagando proprio qua

E piove sul bagnato
Su un mare già agitato
E sulle prime pietre già scagliate
E piove su chiunque
Ma su qualcuno sempre
E piove un po’ di più

C’è chi nasce fortunato
E chi nasce così sia
Tutti quanti già imputati
Tutti quanti già giuria

Come va, bene
Come stai, bene
C’è chi se la porta dentro la cattiva compagnia

Una musica dentro che nessuno può capire
Un motivo di troppo da sentirsi troppo soli
Prova a chiedere a un santo come è stato stare qui
Prova a chiedere un conto meno caro di così

E piove sul bagnato
Sul vino già allungato
E sugli attori della sceneggiata
E piove su chiunque
Ma su qualcuno sempre
Piove un po’ di più

C’è chi nasce rovesciato
E chi nasce così sia
Tutti sempre più imputati
Tutti sempre più giuria

Come va, bene
Come stai, bene
La conosci troppo bene la cattiva compagnia

C’è chi nasce esagerato
E chi nasce così sia
Chi è caduto sempre in piedi
E chi fa solo acrobazie

Come va, bene
Come stai, bene
C’è chi è pieno fino al collo di cattiva compagnia

Writers: Luciano Ligabue


Io in questo mondo

 C’è un’auto che mi aspetta
Un’altra volta ancora
E un’altra volta ancora per fortuna
Mi faccio trovar pronto
Ma non sapete tutto
Nessuno sa mai tutto di qualcuno
C’è un palco in qualche posto
E sotto qualche cielo
Mi porto dietro tutto come sempre
Vi voglio far ballare che la giornata è dura
Sarebbe il mio lavoro e non lo è per niente

E io in questo mondo
Cammino come so
E mentre vado penso a quando torno
E mentre torno penso a quando andrò

E poi si accende tutto
Un cuore che trabocca
E l’onda che nessuno può fermare
Lo show ce l’ho di fronte
Se solo vi vedeste
Un mondo dentro un mondo che è già un po’ migliore

E io in questo mondo
Cammino come so
E mentre vado penso a quando torno
E mentre torno penso a quando andrò

Ed io in questo mondo
Cammino come so
E mentre vado penso a quando torno
E mentre torno penso a quando andrò

Ed io in questo mondo
Cammino sempre e solo come so

Writers: Luciano Ligabue


Il tempo davanti 

Nel filmino ci muoviamo a scatti
Che l’abbiamo riversato tardi
E mia madre li è soltanto una ragazza
E con il tempo li davanti

Mio padre che sicuro di piacere
Sempre in bocca un’altra nazionale
E l’estate in cui porta baffi orrendi
E il suo tempo li davanti

Con il tempo che ci spetta
Con il tempo che ci tocca
E nessuno in quel momento sembra chiedersi per niente
Come mai sarebbe stato questo tempo

Poi mia madre sopra ad un’altalena
Fa le smorfie e gioca a far la Loren
I capelli cotonati e denti bianchi
E tutto il tempo li davanti

Tiro con i sandali e un pallone
Che mio padre mi ricalcia male
Non abbiamo mai giocato tanto
Con il tempo li davanti

Tutto il tempo che ci spetta
Tutto il tempo che ci tocca
E nessuno in quel momento vuole chiedersi per niente
Come mai sarebbe stato questo tempo

Poi posiamo come per la foto
Ci mettiamo fermi ed abbracciati
Sorridiamo senza fare finta
Con il tempo li davanti

Con il tempo che ci spetta
Tutto il tempo che ci tocca
E nessuno in quel momento prova a chiedersi per niente
Come mai sarebbe stato questo tempo

E nessuno in quel momento prova a chiedersi per niente
Come mai sarebbe stato questo tempo
Come mai sarebbe stato questo tempo

Writers: Luciano Ligabue

Enable Notifications OK No thanks